Molti ci chiedono a partire da che età una bambino è capace di frequentare dei corsi didattici insieme ai coetanei. Non esiste una risposta univoca: in parte senza dubbio dipende dal tipo di attività considerato ma a fare la differenza è anche l’approccio di chi organizza il corso e per questo è importante affidarsi ad organizzazioni professionali ed esperte.

Quando dalla noia nasce la creatività

Sembra che oggi ci sia quasi la necessità di riempire ogni momento morto della giornata. Ci sono corsi per bambini per qualsiasi attività: il che non è necessariamente un male, anzi. E’ una bella cosa poter imparare a cucinare, suonare uno strumento etc. tutte attività che aiutano a stimolare la creatività e l’aspetto ludico-sociale della crescita. Ma attenzione a non farne una specie di ossessione per evitare la noia. I bambini devono sapersi annoiare. Proprio dalla noia a volte nasce la creatività: chi di noi non ha mai trasformato da piccolo un lenzuolo con due sedie in un rifugio o chi non ha fatto una pistola giocattolo con le mollette? Non avere tutto a portata di mano (o di capriccio), pronto e confezionato, aiuta ad essere fantasiosi e stimola la creatività. Un bambino stanco perché preso da mille attività quotidiane, sempre sballottato da un corso all’altro senza sosta, non avrà tempo di annoiarsi. Ed è un peccato: è come se fossero contenitori saturi, senza più spazio per la fantasia.

Corsi per bambini: il sottile equilibrio tra bambini creativi e bimbi prodigio

Su questo aspetto ha insistito molto lo psicologo statunitense Donald Winnicott che ha sottolineato come, nel gioco libero, il bambino si costruisce un mondo alternativo trasformando la realtà sperimentando. Un’agenda troppo piena di impegni non lascia margine alla creatività del bambino che si limiterà ad apprendere quello che altri insegnano. Ecco perché i nostri corsi sono prima di tutto libertà: non puntiamo a crescere bambini prodigio ma a far divertire in modo sano ed educativo i più piccoli, sperando che questa predisposizione al nuovo, questa curiosità, resti un po’ anche quando si diventa grandi.

Ecco perché nei nostri corsi per i più piccoli insegniamo l’arte senza perdere di vista che abbiamo davanti dei bambini.